No riva Primavera

Contaimo i dì,
speramoi che tuto fusse za finì.
Me rincresse – dise el ton.
Me dispero – dise a piova.
A nibia tase e a se alsa sempre de pì.
Primavera vien, so drio spetarte,
son insieme coi fiori da sbociar,
son con i animai, son…..
tuti te spetemo
col caldo to caéor.

Sta qua me ze vegnua de boto, ti cossa sito bon da dir, scrivi che e poesie pì bee e vien assae tacae. Saéudi.

Pubblicato da

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *