Pensieri e parole

Pensè tosi che chi pensa, parla e chi che parla ga d’aver za pensà, cossa dir.
Pensandoghe ben mi gavaria da dir tante robe, ma me toce ingiòtirle parchè i gavaria tanti e tuti dosso a martoriarme come che fusse un santo o un ladro. Vardando i giornai cossa che i dise, o vardando i me amissi che i scrive su altri blog tante volte penso che i scrive tanto parchè se deve scrivare sensa pensare a queo che saria el giusto de scrivare. ‘na tiratera par dir che, saria come un can che corre torno a un paéo parchè el deve ciapar la coa e quando la morde el capisse che quea la jera sua, par fortuna ghe ze ‘cora zente che ga a testa tacà el coéo e ga un servéo che fa funsionare le rodéle. Tanta bona fortuna a chi che de fortuna ghi’nà poca, e a chi che fortunà el ze za el pensa a chi che ze poco fortunà, vardar indrio ze sempre beo, se vede queo che podaria capitar un dì o che’altro…………. Ciao a tuti che fazì ‘na SIZA grossa. Vaerio

Pubblicato da

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *