Novo computer

El me ze rivà, ecoèo qua, el me computer novo, quanta fadiga prima che’l riva.
Da quanto potente el ze, dae man el me scapa.
I dei core drio i tasti
o zei i tasti che core drio ai dei?
Bati e scrivi
scrivi e bati,
pensa e mùina nel servèo,
ze beo, buto tuto zo,
de boto o de bruto, dopo rivedarò el tuto.
Coregere basta un tasto, strucheo e sparisse tuto,
che bravo, che beo,
a gò lavorà do ore
e par un soèo erore,
a gò tirà zo anca el Signore.
Go capio, ze mejo che fassa come ‘na volta
se scrivea, se canceava, se coregeva, e pò se metea in bea copia.
Se torna indrio, invesse de vedar vanti?

Pubblicato da

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *