Indovina!

Visto, rivisto, rivisità.
Coi to oci cossa ghetu catà?
Cossa situ drio a frugnare?
‘na roba……..,
‘na scianta pì in la.
Dopo un toco go visto ciaro,
tuto jera beo tenaro,
te stavi un ben da mati
no’ voevo pì vègner via,
jera come caseta mia,
stavo al caldo,
jero suà
tuto d’un fià.
Che maraveja,
che beo star ben,
stazendo in pace rento de mi.
No ve conto pì altro,
senò voìj vegnèr anca vojaltri.

Pubblicato da

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *