5 Giugno 2006

Me sento giovanotto,
fasso el spavaldo,
vago via sensa capoto;
me ciapo ‘na brosega
che no’ sò quando a smaltirò.
Piove ogni dì
sora de mi e sora de ti,
che bei tempi
quando se ‘ndava scalsi.
Allora a chi dobbiamo tutta questa meravigliosa capacità intuitiva del tempo che fa? A sentire gli Inglesi “estate torrida”, a sentire i nostri Italiani “da cussì a peso”. Io che mi reputo al di sopra delle parti lo so con estrema precisione il tempo che si avrà dalle nostre parti:(aspettiamo Settembre e poi vi farò una diesamina precisissima del tempo che è stato). Bene se avete qualche consiglio da farmi pervenire, sarò ben lieto di leggerle. Ciao Valerio