Che beo

A go lavorà come un musso, semo drio far ferie lavorando de pì sempre de pì. Speremo de finire presto ‘ste ferie de lavoro. Go tanto bisogno de lavorare par ciapare schei e no soltanto de spenderghine. Tosi e tosatte che gavì voja de no lavorar, metimose insieme par cicolar, vardemo el mondo da ‘naltra parte forse co l’inteigensa se ga depì. ciao

Vago in ferie

Aéa fine de sto mese vago in ferie, come i siori stao casa a far lavori, chi voe darme ‘na man ve speto (pitori – muradori – fabri – e anca zente voenteroza che me porta anca schei, pochi o tanti no’ fa difarensa). Grassie del bon core da corrispondere quanto che vojaltri donè, chi gnente dona no’ speta gnente, ciao a frappè.