Concorso Nazionale “Aque Slosse”

L’ACCADEMIA AQUE SLOSSE DI BASSANO DEL GRAPPA

bandisce

la PRIMA EDIZIONE DEL PREMIO QUINQUENNALE
“CITTÀ DI BASSANO DEL GRAPPA”
per opere edite di poesia nei linguaggi dialettali delle Regioni italiane.

un vincitore per ogni Regione italiana

Al fine di valorizzare e promuovere i linguaggi dialettali locali delle diverse Regioni italiane e
favorire lo scambio culturale tra autori e tra le stesse Regioni, l’Accademia “Aque Slosse” di
Bassano del Grappa, in collaborazione con l’Associazione Nazionale Poeti e Scrittori Dialettali
A.N.PO.S.DI. e con il supporto organizzativo del Comune di Bassano del Grappa, bandisce la prima
edizione del Premio Quinquennale “Città di Bassano del Grappa” per raccolte edite di poesia nei
linguaggi dialettali della Regioni italiane. È consentita la partecipazione con una sola opera edita
in proprio o da una casa editrice a partire dal 1° gennaio 2007.

La paternità dell’opera deve essere riconducibile ad un unico autore, che è l’unico soggetto
titolato a formulare l’istanza di partecipazione al presente concorso.
Per la partecipazione al Concorso gli interessati dovranno fare pervenire entro e non oltre
l’1.03.2013 alla Biblioteca civica di Bassano del Grappa (Galleria Ragazzi del ’99 n. 4 – 36061
Bassano del Grappa – VI), un plico con la dicitura Premio Quinquennale “Città di Bassano del
Grappa” contenente, a pena di esclusione, la seguente documentazione:
a) domanda in carta semplice
b) n. 4 copie dell’opera
c) sintetica nota biografica dell’autore di massimo una cartella (1800 battute spazi compresi)
con l’indicazione a parte delle eventuali pubblicazioni già realizzate e di eventuali premi
letterari ricevuti
d) attestazione di accettazione di tutte le clausole contenute nel presente bando
e) indicazione del linguaggio regionale adottato nell’opera
f) fotocopia fronte retro di un documento di identità in corso di validità
g) dichiarazione attestante:
o data e luogo di nascita
o residenza
o domicilio eletto ai fini del concorso, recapito telefonico e indirizzo di posta
elettronica
o di essere autore dell’opera presentata e di disporne di tutti i diritti
o la data di pubblicazione dell’opera
o l’accettazione al trattamento dei propri dati personali ai sensi D.Lgs 196/03.

La partecipazione al presente concorso è gratuita.
Le opere saranno valutate da singole commissioni dislocate nelle diverse regioni italiane in base al
linguaggio dialettale di stesura dell’opera, nominate di comune accordo tra l’Accademia “Aque
Slosse” e ed A.N.PO.S.DI..
Ogni commissione individuerà una sola opera vincitrice per la propria Regione.
Gli autori delle opere vincitrici riceveranno in premio:
o targa artistica che raffigura angoli simbolo della Città di Bassano del Grappa
o soggiorno gratuito per i vincitori negli alberghi della Città per tre giorni (due notti)
durante i giorni della manifestazione
o prodotti tipici bassanesi
o entrata gratuita ai musei ed alle mostre cittadine.

Le premiazioni saranno inserite nel contesto della Fiera d’Autunno di Bassano del Grappa del 2013
(ottobre 2013) le cui date e sede saranno comunicate ai vincitori entro luglio 2013.
La presenza dei vincitori alla cerimonia di premiazione è obbligatoria. In caso di assenza per validi
motivi, il vincitore può delegare per iscritto altra persona, comunicandolo per tempo alla
segreteria e facendo pervenire detta delega scritta.

Le copie delle opere prese in esame non verranno restituite; una di esse entrerà a far parte del
patrimonio della Biblioteca Civica e messa a disposizione dell’utenza.

Il giudizio di merito espresso dalle Commissioni è insindacabile. Ogni commissione, se lo riterrà,
potrà non assegnare il premio. L’elenco dei vincitori sarà reso noto tramite pubblicazione sul sito
internet dell’Accademia “Aque Slosse” (www.aqueslosse.it) entro il mese di luglio 2013. Ogni
vincitore riceverà comunicazione ufficiale dell’assegnazione del premio.

Per ulteriori informazioni rivolgersi all’Accademia “Aque Slosse” – tel. 0424/35586 – e-mail
info@aqueslosse.it.

Bassano del Grappa, 1 ottobre 2012

Il Presidente Accademia “Aque Slosse”
Valerio Agostino Baron

INFORMATIVA PRIVACY
1. Ai sensi del D.Lgs 196/03 s.m.i. in ordine al procedimento instaurato da questo bando di concorso si informa che:
• le finalità cui sono destinati i dati raccolti ineriscono la selezione in premessa descritta;
• il conferimento dei dati ha natura facoltativa, e si configura più esattamente come onere, nel senso che il
concorrente se intende partecipare al concorso deve rendere la documentazione richiesta in base alla vigente
normativa;
• la conseguenza di un eventuale rifiuto di rispondere consiste nell’esclusione dal concorso;
• i soggetti o le categorie di soggetti ai quali i dati possono essere comunicati sono:
a) il personale interno dell’Associazione Accademia “Aque Slosse” ed i membri della giuria nominata da
A.N.PO.S.DI.;
b) il personale interno del Comune di Bassano del Grappa adibito alla segreteria organizzativa;
c) i concorrenti che partecipano al concorso;
• i diritti spettanti all’interessato sono quelli di cui all’art. 13 della D.lgs. 196/03 medesimo, cui si rinvia;
• soggetto attivo titolare della raccolta dei dati  l’Associazione Accademia “Aque Slosse”;
• responsabile del trattamento dei dati
il Presidente dell’Associazione Accademia “Aque Slosse”, sig. Valerio
Agostino Baron.

El Tabaro

Par a festa del Tabaro al 21 de Otobre…

Jera moda ‘na volta,
cuerserse dal fredo,
col “Tabaro”.
Tuti de nero tessuj,
i signoroti li gavea
anca quei incòeoraj,
ma i pì i jera neri.
Tra e sfese de rami, dea nogara,
a luna fasea cu-cu
e el cuco xogava,
passava jente a cavàeo
co’ mantej sbatui dal vento
e jente a pie infredoja,
co’ grandi capeassi da “Brigante”,
tuti i se somejava
difarente jera i coeòri, el capeo e i schej.

Era moda una volta / coprirsi dal freddo, / con il “Tabarro”(mantello). / Tutti di tessuto nero, / i signori li avevano / anche di diversi colori, / ma la maggior parte erano neri. / Tra ramo e ramo, della pianta di noce, / la luna faceva cu-cu / e il gufo giocava, / passavano persone a cavallo / con i loro mantelli sferzati dal vento / e gente infreddolita camminava a piedi, / con grandi capelli da “Brigante” (a larghe falde), / si assomigliavano tutti / di differenza era soltanto i colori, i cappelli e i soldi.

Mezzogiorno

Mexodì no’l xe un posto
vissin o lontan,
sconossuo o xa conossuo,
‘no a xe ‘na region o ‘na nassion,
ma vardando ben
ma proprio ben-ben
a mexodì anca qua da nialtri
come par el resto del mondo
… se magna.
Basta, éora  ’na sòea pàroea
par dir tuto
Magna Ti
Magno Mi
Magna anca al me can
an – an – an.
I altri anca se i varda…
nialtri semo passui…

Mezzogiorno non è una località / vicina o lontana, / sconosciuta o già conosciuta, / non è una regione o una nazione, / ma guardando bene / ma proprio bene-bene / a mezzogiorno anche qui da noi / come nel resto del mondo / … si mangia. / Basta, allora solo una parola / per dire tutto / Mangia Tu / Mangio Io / Mangia anche il mio cane / cane – cane – cane. / Le altre persone anche se guardano… / noi siamo già sazi…

A go scrito ‘ste 4 righe par farghe savere a chi che me comanda che xe ora de finirla de dar definission insulse. Xe ora de dir e robe come che e xe: “Pan al pan e vin al vin” e ora “Mexodì, par definission, xe ora de Magnar”! …

Concorso

Oggi alle ore 15 ci riuniamo per decidere i vincitori del “Concorso di Poesia e Satira Aque Slosse 2009” in Bassano del Grappa.
I vincitori saranno avvisati tramite posta e premiati nella manifestazione del 1° Maggio che si terrà in località “Aque di S. Giorgio” a Bassano del Grappa.
A tutti i numerosi partecipanti del concorso, un grazie da tutti i componenti dell’Accademia di poesia “Aque Slosse” e un sentito ringraziamento anche dal sottoscritto vicepresidente Valerio A. Baron

Laurea di Andrea, mio figlio

Bravo ……. bene …….

hai visto, tutto ciò conviene.

Dopo tanto studio,

anche quando il dio Pluvio

oscurava il sole

non pensavi a divertirti, ci lasciavi il cuore,

sempre assiduo a masticare “Mela”,

continuando con caparbietà a tesser tela,

per la gioia di oggi, esser laureato,

realtà, che avevi sempre desiderato.

Bando ai ricordi di tempi passati

da oggi in poi solo giorni fortunati,

pieni di speranza, lavoro, amore e gloria,

fatti avanti per questa ….. gira pagina

e un’ altra storia.

Vita – Morte

A vita ze bea, bisogna viverla,
profumi, saori, canti, el vento,….
quando tuto no’ vien vissuo
ze za morto rento,….
El soe che scalda,
a luna che sbianca,
el vento che te strassa,
a nibia che te bagne,
e onde che salta,…..
quando tuto questo nol se vede
un ze za ‘ndà … de la.

Scritta oggi su: www.miepoesie.it

Beggiato Ettore

 

1809 Insorgenza Veneta
“Lotta contro Napoleone nella Terra di S. Marco”

libro scritto da:   Ettore Beggiato
presentazione: Sabato 26 Luglio 2008
c/o Trattoria – Grapperia 
“el Brigante”

Che beo ze vèdare tanta zente
torno ‘na toéa.
Zente che sente,
zente che scolta,
zente che capisse,
zente che se se stupisse,
zente che finta …. no’ fa.
Un’ ibro scrito, o a paroe tramandà,
ze el studio, studià, de un
che vien dato a tanti.
Ghe ze chi che ghe mete l’anema
e tanti ani de fadighe.
‘sti pori ibri, vardemoi anca rento.
Lezere no’ rende somaro nessun.

La serata è stata simpatica, affettuosa e con tanti amici. Speriamo che ci siano ancora persone che scrivono e vogliono divulgare i loro libri, noi, come ben sapete, siamo lieti di ospitarVi. Saluti Valerio